Kumbayah è uno spiritual fra i più conosciuti, scritto negli anni trenta ed ispirato ad un brano intitolato Come By Here. Il titolo è la trascrizione in lingua gullah, ossia nella lingua dei creoli, della pronuncia di “come by here”: vieni qui.

Il testo recita:

Kum bay ya, my Lord, kum bay ya;
O Lord, kum bay ya.

Someone’s laughing, my Lord, kum bay ya;
O Lord, kum bay ya.

Someone’s crying, my Lord, kum bay ya;
O Lord, kum bay ya.

Someone’s praying, Lord, kum bay ya;
O Lord, kum bay ya.

Someone’s singing, my Lord, kum bay ya;
O Lord, kum bay ya.

Esistono molte versioni con strofe aggiuntive a personalizzare un canto rappresentativo della convivenza pacifica e serena, anche per questo negli Stati Uniti è diffuso fra i Boy Scout.

La versione che vi propongo è in Re maggiore. Ho scritto l’intavolatura del canto seguita dalla scala di Re in prima posizione, ossia usando quando possibile anche le corde a vuoto. Segue una versione ritmica di accompagnamento che ripropone il ritmo della melodia armonizzato.

Buon divertimento!

 

Tag:, , , , , , , ,